Le emorroidi possono causare fastidio e disagio, ma con alcune semplici pratiche preventive, è possibile ridurre notevolmente il rischio di sviluppare questo problema molto comune.

Secondo le statistiche, infatti, le emorroidi colpiscono una vasta gamma di persone di diverse età e generi. Si stima che circa il 50% degli adulti sopra i 50 anni abbia sperimentato sintomi legati alle emorroidi almeno una volta nella loro vita.

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli fondamentali per prevenire le emorroidi, promuovere il benessere anale e discuteremo delle cause sottostanti e dei sintomi correlati.

emorroidi prevenzione e benessere

Cause delle emorroidi

Le emorroidi si sviluppano quando le vene nell’area anale o rettale si gonfiano e si infiammano. Ciò può essere causato da diversi fattori, tra cui:

  • Stitichezza: l’evacuazione difficile e lo sforzo durante la defecazione possono mettere pressione sulle vene del retto, contribuendo allo sviluppo delle emorroidi.
  • Dieta povera di fibre, in quanto può portare alla stitichezza, che a sua volta aumenta il rischio di emorroidi. Le fibre aiutano a mantenere le feci morbide e facilitano il passaggio attraverso l’intestino.
  • Sedentarietà: la mancanza di attività fisica può rallentare il transito intestinale e contribuire alla stitichezza, aumentando il rischio di sviluppare emorroidi.
  • Obesità: l’eccesso di peso può esercitare pressione sulle vene del retto e ostacolare la circolazione sanguigna, favorendone lo sviluppo.
  • Durante la gravidanza l’utero in crescita può esercitare pressione sulle vene pelviche, aumentando il rischio di sviluppare emorroidi.
  • Sforzo eccessivo durante la defecazione: resistere all’impulso di defecare e sforzarsi troppo durante la defecazione può aumentare la pressione nelle vene del retto, favorendo lo sviluppo di emorroidi.
emorroidi prevenzione e benessere

Sintomi delle emorroidi

I sintomi delle emorroidi possono variare a seconda del tipo e della gravità, ma comunemente includono:

  • Sanguinamento rettale durante la defecazione: è uno dei sintomi più comuni delle emorroidi interne; il sangue può essere visibile sulle feci o sul tessuto della carta igienica.
  • Irritazione e prurito anale: possono essere causati dalle emorroidi esterne o dall’irritazione della pelle causata dal muco delle emorroidi interne.
  • Dolore o disagio durante la defecazione, soprattutto se sono infiammate o trombizzate.
  • Sensazione di pienezza anale: alcune persone con emorroidi possono avvertire una sensazione di pienezza o svuotamento incompleto dell’ano.
  • Grumi o noduli intorno all’ano: le emorroidi esterne possono manifestarsi come grumi o noduli dolorosi intorno all’ano, specialmente durante o dopo la defecazione.
emorroidi prevenzione e benessere

Consigli per la prevenzione

  • Mantieni una dieta ricca di fibre: assicurati di consumare alimenti ricchi di fibre, come frutta, verdura, cereali integrali e legumi. Le fibre aiutano a mantenere le feci morbide e favoriscono un transito intestinale regolare.
  • Bevi abbondante acqua: l’acqua è essenziale per mantenere le feci idratate e morbide, facilitando il passaggio attraverso l’intestino. Assicurati di bere almeno otto bicchieri d’acqua al giorno per mantenere il tuo corpo ben idratato.
  • Evita di trattenere le feci: resistere all’impulso di defecare può aumentare la pressione nelle vene del retto, contribuendo allo sviluppo delle emorroidi. Quando senti il bisogno di andare in bagno, non trattenerti.
  • Fai esercizio fisico regolarmente: l’attività fisica regolare favorisce una migliore circolazione sanguigna, riducendo il rischio di sviluppare emorroidi. Cerca di fare almeno 30 minuti di attività fisica moderata al giorno, come camminare, nuotare o fare yoga.
  • Evita di sollevare pesi eccessivi: sollevare pesi pesanti può aumentare la pressione addominale, mettendo tensione sulle vene del retto e favorendo lo sviluppo di emorroidi. Cerca di sollevare oggetti pesanti in modo corretto e evita di sovraccaricare i muscoli.
  • Utilizza un cuscino per seduta: se lavori seduto per lunghi periodi, considera l’uso di un cuscino appositamente progettato per ridurre la pressione sulle aree anali. Questo può aiutare a prevenire lo sviluppo di emorroidi causate dalla pressione prolungata.
  • Evita di stare seduto o in piedi per troppo tempo: mantieni un equilibrio tra sedentarietà e movimento. Se lavori principalmente seduto, assicurati di fare pause regolari per muoverti. Allo stesso modo, se il tuo lavoro richiede di stare in piedi per lunghi periodi, cerca di sederti e riposarti quando possibile.
  • Igiene anale adeguata: dopo ogni movimento intestinale, assicurati di pulire delicatamente l’area anale con acqua tiepida e un sapone delicato. Evita l’uso di carta igienica ruvida o prodotti che potrebbero irritare la pelle sensibile.

Seguendo questi semplici consigli e adottando uno stile di vita sano, puoi ridurre significativamente il rischio di sviluppare emorroidi e mantenere il benessere anale. Tuttavia, se sospetti di avere emorroidi o altri problemi intestinali, puoi consultare il Dott. Andrea Formiga  per una valutazione e un trattamento appropriati. Nella necessità di un intervento, ti presentiamo la tecnica exRoid, che non prevede chirurgia né anestesia.

A Chi Può Servire?